L'ex campione Luca Bramati inventa il microchip contro i ladri

Post di Redazione del 30 luglio 2013 in NEWS

Luca Bramati con il microchip (Foto by Cesni Foto)

L’applicazione sulla bici (Foto by Cesni Foto)

Persino un furto subìto, a volte, può diventare lo spunto per inventare un prodotto innovativo, da vendere poi su larga scala. Cambiando magari il corso della propria azienda. Qualcosa del genere è successo a Luca Bramati, ex professionista delle bici Mtb e ciclocross (vicecampione d’Europa, ottavo alle Olimpiadi di Atlanta 1996) rimasto nel settore con il suo negozio Bramati Point specializzato nelle due ruote a Canonica d’Adda.

Tutto filava liscio fino a quel maledetto ottobre di due anni fa, quando una banda, probabilmente eseguendo un furto su commissione, riuscì a portar via in un’incursione lampo durata meno di tre minuti, 15 biciclette della linea di punta dello store, per un valore di oltre 60 mila euro.

«Da allora cominciai a pensare ad una soluzione che potesse scongiurare simili situazioni – spiega Bramati – e non mi diedi pace fino a quando non riuscii a trovarla dopo oltre un anno di sperimentazioni, inventando un prodotto, una sorta di targa elettronica per biciclette, il Bike Identificator, che permettesse a tutti di conoscere i dati della bici e soprattutto la sua localizzazione».

Utilizzando la tecnologia americana Nfc, si può infatti leggere attraverso il proprio smartphone il contenuto inserito in un microchip che permette non solo di individuare più velocemente il mezzo, ma aggiungendo anche altri dati sensibili rispetto a quelli base, «può diventare prezioso, nel caso per esempio di un incidente stradale, perchè il chip – continua Bramati – può contenere anche dati anagrafici del proprietario della bici e in futuro, volendo, vedere inseriti anche il suo gruppo sanguigno o altri elementi personali preziosi per la salute».

Fonte: http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/387884_bici_lex_campione_bramati_inventa_il_microchip_contro_i_ladri/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *