Recycled Park: pista per BMX fatta con imballaggi al Bicycle Film Festival

Post di Redazione del 25 settembre 2013 in HAPPENING

Recycled Park: pista per BMX fatta con imballaggi al Bicycle Film Festival

Dal 26 al 29 settembre, in occasione del Bicycle Film Festival di Firenze durante i Mondiali di ciclismo, sarà realizzato un Park per bici con materiale proveniente dal riciclo degli imballaggi in acciaio, alluminio, carta, plastica, legno e vetro. “Ambiente (bicicletta) chiama ambiente (raccolta differenziata e riciclo)”. Con il contributo dei Consorzi del CONAI

Dal 26 al 29 settembre Firenze ospita il Bicycle Film Festival: musica, arte e ovviamente cinema per celebrare la bicicletta, un mezzo di locomozione che ha permesso di intendere lo spazio urbano in un modo del tutto diverso e rivoluzionario. Il Festival farà tappa a Firenze proprio in occasione dei Mondiali di Ciclismo su Strada.

La Stazione Leopolda è stata la prima stazione ferroviaria costruita a Firenze ed oggi è adibita a sede per meeting, congressi e manifestazioni. Sarà qui il Recycled Park, realizzato in occasione del Bicycle Film Festival di Firenze, nell’ambito delle iniziative legate ai mondiali di ciclismo, dal 26 al 29 settembre.

Il park sarà realizzato con materiale proveniente dal riciclo degli imballaggi in acciaio, alluminio, carta, plastica, legno e vetro, grazie al contributo dei Consorzi della Filiera del Riciclo, sponsor del Bicycle Film Festival: CiAl, Comieco, Corepla, Coreve, Ricrea e Rilegno. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Firenze. Il BFF è volto a promuovere la mobilità sostenibile – utilizzo delle due ruote in primis – e se “ambiente chiama ambiente” non poteva non esserci in questo contesto anche la raccolta differenziata e qualche esempio di buon riciclo.

Oltre alla rassegna di 60 film del Festival, tra corti e mediometraggi, documentari, clip musicali e video arte, da venerdì e domenica si potrà visitare e “percorrere” il Recycled Park, ovvero un vero e proprio BMX Park, Bicycle Motocross, realizzato da NoSoccer, realizzato prevalentemente con i sei materiali provenienti dal riciclo degli imballaggi: acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro. Ciclisti e cinefili potranno quindi cimentarsi in questo originale percorso, denso di strutture – rampe e scalinate comprese – cui si potrà accedere muniti di BMX e dovute protezioni.

Fonte: ecodallecitta.it/notizie.php?id=376314

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *