LIVIGNO AD EUROBIKE

Post di Redazione del 30 agosto 2016 in NEWS

Al via tra pochi giorni Eurobike, la fiera di Friedrichshafen dedicata alle due ruote. Livigno sarà presente con il suo testimonial Vittorio Brumotti, che si esibirà in due show.

E’ la più amata dell’estate e Livigno è una delle capitali mondiali del settore. La bike trova sull’altopiano livignasco un paradiso per strutture, servizi, impianti, percorsi e accoglienza.
Tutte le novità che riguardano il mondo delle due ruote saranno presentate dal 31 agosto al 4 settembre 2016 alla fiera Eurobike di Friedrichshafen, in Germania, dove Livigno sarà presente con la brandizzazione della Dirt Area.
E per rendere ancora più efficace la presenza della località, il testimonial di Livigno Vittorio Brumotti si esibirà in due show nello stand Sportful (2 settembre ore 17.00 e 3 settembre ore 15.00).
Bike a Livigno

Per la mountain–bike, Livigno offre di tutto di più. Dal pumptrack, ossia il percorso per imparare allestito in paese, fino al bike-park attrezzato e ai flow-trail.
La vacanza a tema mtb parte con il soggiorno in strutture ricettive sensibili al tema (bike hotel e appartamenti) dove trovare l’officina attrezzata e il servizio lavanderia giornaliero.
Sono moltissimi i bike-shop che propongono le ultime novità e l’assistenza di personale specializzato, nonché le formule del noleggio, sempre più apprezzate anche per le fat-bike e le e-bike, decisamente di tendenza.

Molto sviluppata la rete sentieristica, anche con sconfinamenti in territorio svizzero, che conta su 3.200 km attrezzati e dotati di cartellonistica dedicata. La parte flow-country è stata ampliata sul versante del Carosello 3000, dove i percorsi raggiungono un’altitudine tra i 2000 e i 2800 metri. Un progetto ambizioso, che porta i biker alla scoperta di paesaggi mozzafiato, pedalando su tracciati ben segnalati e preparati.

Mottolino Fun Mountain ha ulteriormente incrementato la proposta dedicata agli amanti del bike-park (uno tra i primi in Europa, realizzato nel 2005 e da allora costantemente aggiornato e implementato) con nuovi sentieri Gravity. Qui si trovano 13 percorsi con 3 livelli di difficoltà, un gonfiabile per provare i salti, un’area jump e molte strutture.

Per gli amanti del freeride, lo scorso anno è stato inaugurato un nuovo percorso transfrontaliero, che collega Livigno con l’Engadina passando dal Passo della Forcola della lunghezza di 5,8 km per 180 mt di dislivello positivo. Lo si percorre in circa un’ora con partenza dal Passo della Forcola a 2315 mt in territorio italiano e arrivo all’Ospizio Bernina – Val Minore (2309 mt) in Svizzera.
Per gli stradisti, Livigno offre la possibilità di pedalare sui passi alpini che hanno fatto la storia del ciclismo, dallo Stelvio, al Gavia, dal Mortirolo al Bernina, ponendosi al centro di un fitto itinerario che si sposta tra l’Alta Valtellina e l’Engadina, nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio e del Parco Nazionale Svizzero.

La pista ciclabile, che si sviluppa per circa 15 km seguendo tutta la lunghezza della valle di Livigno, è adatta alla percorribilità da parte di tutti, dalle famiglie con i bambini a chi è in cerca di una tranquilla escursione nella natura. Il percorso parte dalla Latteria di Livigno, in zona Lago,  e arriva fino alla zona Forcola.

Dallo scorso anno, Vittorio Brumotti è il testimonial delle due ruote per Livigno e, grazie alle sue performance funamboliche e ai suoi video virali, sempre più persone hanno scoperto angoli suggestivi dove pedalare a Livigno.