Selle SMP a tutta Mountain Bike con il Mondiale e l’Europeo Marathon!

Post di Redazione del 28 marzo 2018 in NEWS

Una doppietta che sigla l’internazionalità del brand nell’Off-road

Casalserugo (Padova) – Le selle SMP si caratterizzano per il particolare design ergonomico che le ha rese uniche e immediatamente riconoscibili in tutto il mondo. Una storia che dura da oltre 70 anni, contraddistinta da una costante e incessante innovazione.

Una storia che continua cercando sempre di assecondare le esigenze di chi pedala, anticipando in qualche modo le tendenze del mercato nel rispetto della propria identità.

L’universo della Mountain Bike ha delle precise esigenze che Selle SMP ha saputo interpretare con molta attenzione. La vasta gamma di modelli, seppur apparentemente simili tra di loro, è una precisa risposta alle esigenze che caratterizzano le varie discipline, le differenze antropometriche e di gusto estetico.

Selle SMP non è nuova a partnership nel fuoristrada, basti pensare ai Braidot Twins che da molti anni sono supportati con soddisfazione, al Circuito Mastercross e a tanti altri eventi e team sponsorizzati: “Essere main sponsor del Mondiale ed Europeo Marathon – puntualizzano i fratelli Franco e Maurizio Schiavon – fa parte di un percorso, iniziato già da molto tempo, di consolidamento del brand e del prodotto nel fuori strada a livello internazionale. Con Giuseppe Rossi e Massimo Panighel, inoltre, abbiamo trovato fin da subito un’ottima sintonia d’intenti. Componente indispensabile per capitalizzare al meglio la partnership“.

L’Europeo Marathon, presentato proprio in questi giorni, si svolge il 22 aprile a Spilimbergo in provincia di Pordenone ed è organizzato dalla Polisportiva Trivium. Il percorso è di 104 km con 3.250 metri di dislivello e si snoda lungo il fiume Tagliamento ai piedi delle prealpi Carniche.

Il Mondiale Marathon, organizzato dal team Pedali di Marca, si svolge il 15 settembre ad Auronzo di Cadore in provincia di Belluno, ai piedi delle maestose Tre Cime di Lavaredo Patrimonio dell’Umanità. Il percorso misura 110 km con 4.280 metri di dislivello (gara maschile) e 97 km con 3.650 metri di dislivello (gara femminile)”.