A VETRALLA DI NUOVO IN SELLA IN MOUNTAIN BIKE CON IL GIRO DELLE ABBAZIE, SANTUARI E CASTELLI NEL LAZIO

Post di Redazione del 31 agosto 2013 in GARE

Dopo l’esordio di Cittareale nell’alto Reatino, tocca a Cura di Vetralla (Viterbo) ospitare la seconda prova del Giro delle Abbazie, Santuari e Castelli nel Lazio di cross country.  Merito del bagaglio tecnico di esperienze della società MTB Tuscia Vittorio Bike, già nota per la sua florida scuola giovanile di mountain bike riconosciuta dalla Federazione Ciclistica Italiana, per elevare le proprie capacità organizzative e gestionali anche in ambiti che non sono prettamente giovanili.

L’obiettivo dichiarato della società è quello di mettere in pratica quello che ha finora acquisito in ambito nazionale giovanile. Grazie a  Paolo Liberati che attualmente è responsabile della Coppa Italia ed insieme a Stefano Sanapo, membro della stessa commissione, che si occupano della selezione dei ragazzi che rappresentano il Lazio nel campionato Italiano mountain bike e nelle prove di Coppa Italia Giovanile.

Grazie al comitato regionale della Federciclismo Lazio, soprattutto al presidente Antonio Pirone – afferma Paolo Liberati, uno dei responsabili tecnici dell’organizzazione assieme a Stefano Sanapo – ho potuto toccare con mano la qualità e l’importanza della disciplina mountain bike nel nord Italia, anche nel Lazio ci sono tutti i numeri per fare belle gare e per alzare il livello della mountain bike. La tappa del Giro delle Abbazie costituisce un’autentica vetrina per far conoscere agli sportivi e agli addetti ai lavori delle due ruote come stare dietro alla nostra scuola di mountain bike che è la più numerosa del Lazio con una quarantina di giovani biker tra bambini e ragazzi”.

Per domenica, il percorso si trova a Cura di Vetralla in località strada Sant’Angelo e si snoda alle pendici di Montefogliano in un tracciato completamente sterrato, con 200 metri di dislivello a giro, tipico della cross country con salite ripide ed altrettante discese. Per la prima volta,  in una gara amatoriale nel Lazio si è  adottato il sistema delle “easy way” cioè passaggi molto tecnici aggirabili appunto con “vie facili” ma penalizzanti dal punto di vista del tampo di percorrenza.

A supportare il grande sforzo organizzativo, l’amministrazione comunale di Vetralla del sindaco Sandrino Aquilani, il main sponsor Vittorio Bike e gli altri partner Gioielleria Sanetti, Carosi Ricambi, Gentili Legnami, Aeffe Studio Odontoiatrico, Delle Monache Recinzioni e Lavori Agricoli, Banca Credito Cooperativo-filiale di Capranica e Pizzeria Sfizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *