Red Hook Criterium a Londra

Post di Redazione del 8 luglio 2016 in NEWS
Per la 2ª tappa si sbarca in Europa

1467839758050_conte ct.jpgSaranno 950 metri da percorrere per 32 volte con bici senza freni, 39 Paesi rappresentati per un totale di oltre 300 atleti; la maggioranza saranno italiani.

Sono questi i numeri della Red Hook Criterium Londra, seconda tappa del campionato del mondo di bici a scatto fisso che dopo la gara inaugurale di Brooklyn sbarca in Europa.

Viste le performance in terra americana il favorito rimane il vincitore della precedente tappa Colin Strickland (Allez Allez Specialized), capace di partire in testa e tagliare il traguardo senza farsi mai mettere la ruota davanti, neppure per un istante, dal resto dei ciclisti, anche se la gara è stata pesantemente viziata da gravi incidenti, che ne hanno compromesso i delicati equilibri.

Tra gli italiani, fortemente rappresentati come al solito nelle gare di bici a scatto fisso, spicca il campione in carica Ivan Ravaioli (Team Cinelli Chrome), secondo in America e con ottime possibilità di fare bene anche a Londra. Sempre sul fronte italiano riflettori puntati su Daniele Callegarin (Ridewill Oscar Cycling), 4° negli USA e capace di inanellare una serie di importanti vittorie nelle criterium di avvicinamento alla gara del prossimo 9 luglio a Londra. Molto tecnico il tracciato disegnato sull’asfalto della Greenwich Penisula, zona totalmente riqualificata di Londra inaugurata lo scorso dalla carovana della Red Hook Crit.

Quest’anno il percorso, che si estende per soli 950 metri da percorrere per 32 volte, richiede per il suo particolare disegno ricco di curve molto impegnative, una grande esperienza e capacità di dominare al meglio il mezzo, e grandi capacità di ripresa. Muscoli si quindi, ma anche molta tecnica sono le doti richieste per fare bene. Novità anche sul fronte femminile, con la prima assoluta in una criterium di livello della londinese Dani King, tre volte campionessa del mondo di inseguimento a squadre, nonché campionessa olimpica a Londra 2012 nella medesima specialità, che proverà a scalzare il trono di regina incontrastata della Red Hook Crit a Elbusto Ainara (Conor WRC), la spagnola volante attualmente prima in classifica e campione in carica da due anni, che sembra non avere rivali. Tantissimi i presupposti che lasciano pensare che anche la tappa di Londra regalerà emozioni senza freni.

Fonte: raisport.rai.it/dl/raiSport/Articoli/Red-Hook-Criterium-a-Londra-377f26fa-77cf-4406-b74f-8e59b59d1e62.html?refresh_ce