Dinamiche di corsa e misurazioni fisiologiche: due nuove alleate

Post di Redazione del 23 maggio 2017 in NEWS

Che siate “Garmin addicted” o ammiratori dell’ultima ora, c’è una cosa che avrete già avuto modo di sperimentare: il vostro Garmin non è solo bello. E’ il migliore compagno di allenamento che potreste avere (esclusi i vostri amici, ovvio). Le sue funzioni e le misurazioni fisiologiche che sono in grado di rilevare, vi aiuteranno a ottimizzare gli allenamenti e a migliorare le vostre prestazioni.

Vediamo come. 

Il monitoraggio dello stile di corsa e la performance condition, vi daranno un quadro preciso delle vostre prestazioni e delle variabili di cui tenere conto per mantenere o incrementare il livello di forma. Durante il vostro allenamento, i dispositivi Garmin raccolgono una serie di dati e vi restituiscono le dinamiche di corsa e le misurazioni fisiologiche. Ora cerchiamo di conoscere più da vicino, uno alla volta, questi parametri e di darvi qualche suggerimento per capire come renderli utili.

 

VO2 max

Il valore di VO2 max è fondamentale per scoprire, comprendere e, soprattutto, gestire il vostro livello di forma fisica. Tecnicamente si tratta di un parametro che identifica il volume massimo di ossigeno che il nostro corpo può consumare durante la contrazione muscolare in un determinato intervallo di tempo. A livello soggettivo, è uno strumento utile e versatile per avere indicazioni più precise rispetto allo stato di salute e alle prestazioni.

Quando analizziamo il valore del VO2 max è bene ricordarsi che valori bassi indicano livelli di forma fisica carenti; più alti sono i valori, migliore è il livello della forma.
Detto ciò, il punteggio del VO2 max è dinamico e varia in base allo stile di vita e al modo di allenarsi. Con il giusto approccio, chiunque può migliorare il proprio punteggio e, paradossalmente, coloro che hanno maggiore probabilità di migliorare il VO2 max non sono gli atleti di alto livello, che hanno già una condizione fisica eccellente. Un’ottima notizia tutti quelli che sono fuori condizione: si può solo migliorare!

Alcune ricerche hanno dimostrato che uno stile di vita più attivo consente di vivere meglio e più a lungo. Se il vostro obiettivo è quello di migliorare, il vostro Garmin vi indicherà la giusta direzione.

Se più che allo stato di forma siete interessati alle prestazioni, il VO2 max sarà comunque un indicatore utile: maggiore è la quantità di ossigeno che il corpo può utilizzare durante un esercizio, maggiore è la potenza che poetete generare e, pertanto, più performante risulterà essere la vostra velocità di gara.

 

Previsioni di gara

Una volta stabilito il VO2 max, il vostro Garmin potrà fornirvi una previsione dei tempi di gara, sulla base della vostra condizione attuale.

I tempi di gara previsti possono essere visualizzati sui 5K e sui 10K, sulla mezza maratona e sulla maratona. Ovvio, nelle distanze medie, ma soprattutto in quelle lunghe come la maratona, entrano in gioco diversi fattori, che vanno oltre il lavoro aerobico e su questo è molto difficile fare previsioni, ecco perché è importante allenarsi in modo adeguato in vista di un evento e prepararsi al meglio per raggiungere i tempi di gara previsti. Quelle che vi fornirà il vostro Garmin sono solo previsioni, che però vi daranno un quadro piuttosto preciso delle vostre potenzialità.

GARMIN fenix5x

Performance condition

Per una valutazione in tempo reale della vostra prestazione, controllate la Performance Condition. Durante i primi 6-20 minuti di una corsa, questa funzione analizza il vostro passo, la frequenza cardiaca e la variabilità della frequenza cardiaca. Il valore ottenuto è una valutazione in tempo reale della differenza dal vostro VO2 max di riferimento. Più alto è il numero, più alto sarà il livello della prestazione.

Potete anche decidere di avere il campo della “Performance condition” nelle vostre pagine di allenamento per consultarlo durante la corsa. E’ è un modo oggettivo di monitorare il livello della prestazione durante la corsa, perché indica se il corpo si sta affaticando più del normale mentre si corre senza variare l’andatura. Tenendo sotto controllo la vostra performance condition durante una gara, potrete verificare le alterazioni e cambiare strategia prima che sia troppo tardi per recuperare.

Non vi resta che mettere al polso il vostro Garmin e uscire a rincorrere il prossimo obiettivo.